Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

  Anno XXIII, 5 dicembre 2021 - 15 gennaio 2022

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
Il Caso Braibanti di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese
Nicola - Cozze, Kebab e Coca Cola di Antonio Palumbo
Storie di dolci di Piero Cannizzaro
 Scadenze
5 dicembre

Festival International Millenium

7 dicembre

San Francisco Film Festival

8 dicembre

Tribeca Film Festival

10 dicembre

DocAviv

FIFF - Festival International de Films de Fribourg

15 dicembre

ZagrebDox

Göttingen International Ethnographic Film Festival

Piccole lingue DOC

16 dicembre

Hot Docs Canadian International Documentary Festival

17 dicembre

Visions du Réel

International Documentary Film Festival Munich

19 dicembre

European Independent Film Festival (ÉCU)

20 dicembre

One World Romania

23 dicembre

IndieLisboa

31 dicembre

AsterFest

South East European Film Festival

7 gennaio 2022

Hot Docs Forum

Linz Film Festival

13 gennaio 2022

Buenos Aires Festival Internacional de Cine Independiente (BAFICI)

17 gennaio 2022

Belgrade Documentary and Short Film Festival


I premi del Festival Documentaria

Si è conclusa la sesta edizione del festival Documentaria, svoltasi a Palermo ai Cantieri Culturali della Zisa. Per la sezione Visioni Doc Italia il Premio per il Miglior Documentario è andato a Io resto di Michele Aiello. Per la sezione Visioni Dal Mondo il Premio Miglior Documentario è andato ex aequo a Stunned, I remain alert di Luca H. Rossi Dos Santos e Henrique Amud e al film Mensch Horst di Mo Rhozyel e Christoph Philipp Gehl. Tutti gli altri premi assegnati li trovate alla pagina https://www.documentaria.it/vincitori2021/

Il fotoreporage del festival lo trovate alla pagina: https://www.facebook.com/media/set


Piccole lingue DOC

Il Festival Internazionale Bolzano Film Festival Bozen, si prepara alla sua 35° edizione, in programma a Bolzano dal 5 al 10 aprile 2022. Accanto al bando di concorso ufficiale per lungometraggi prodotti nel 2021 provenienti da Italia, Germania, Svizzera ed Austria, il Festival, in collaborazione con la Libera Università di Bolzano, dedica, per il secondo anno, una sezione speciale a documentari sulle minoranze linguistiche. La sezione “Piccole lingue DOC” raccoglie opere di qualsiasi durata, che affrontino temi legati alle minoranze linguistiche, vale a dire a popolazioni che parlano una lingua materna diversa da quella della maggioranza. Si tratterà di opere in cui le lingue di minoranza sono utilizzate come lingua parlata, e/o che raccontano storie che mettano in evidenza problematiche territoriali, sociali e culturali associate alle comunità parlanti una lingua di minoranza. Informazioni e Call for entry (scadenza 15 dicembre) sono disponibili all’indirizzo:

https://www.filmfestival.bz.it/it/ 

oppure, con proroga fino a 5 gennaio, su:

https://filmfreeway.com/PiccoleLingueDOC


I premi del Festival dei Popoli

Si è conclusa la 62ma edizione del Festival dei Popoli, il più antico festival di cinema documentario d'Europa e uno dei più importnati festival in Italia. Per il Concorso Internazionale il Premio per il Miglior Lungometraggio è andato a From the Planet of the Humans di Giovanni Cioni, per il Miglior Mediometraggio a First Time [The Time For All But Sunset – Violet] di Nicolaas Schmidt, per il Miglior Cortometraggio a My Uncle Tudor di Olga Lucovnicova. Per il Concorso Italiano il premio Miglior Documentario Italiano è andato al film di Enrico Maisto  The Age of Innocence. Menzione Speciale a The Moment of Transition di Chiara Marotta.

https://www.festivaldeipopoli.org/ 


La sinistra cinematografica in Italia

Una manifestazione concepita per conoscere, ricordare, approfondire e dibattere della politica culturale della sinistra attraverso il cinema in 40 anni di storia italiana. Tra i testimoni alcuni ospiti di eccezione come Marco Bellocchio, Giuliano Montaldo, Paolo Taviani e Gianni Amelio, oltre a uno speciale augurio di compleanno per Citto Maselli in occasione dei suoi 91 anni. Sei giorni di proiezioni, incontri con opere significative ed ospiti di eccezione in programma dal 6 al 9 dicembre alla Casa del Cinema di Roma e dal 10 all’11 dicembre all’Università degli Studi Roma Tre. Si tratta di un’iniziativa interdisciplinare che vede partecipare critici cinematografici, studiosi di cinema, storici, cineasti, e archivisti.

https://apps.uniroma3.it/ 


UnArchive - Found Footage Fest

È l’edizione “numero zero” di UnArchive - Found Footage Fest, festival promosso dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico dedicato al riuso creativo del cinema d’archivio. In programma esperienze e percorsi artistici con proiezioni, dibattiti, concerti e performance audiovisive per riscoprire il footage cinematografico e interrogarsi sul ruolo della memoria e degli archivi nella cultura contemporanea

Dal 14 al 19 dicembre con Ingresso gratuito al Live Alcazar ( Via Cardinale Merry del Val, 14b - Roma Trastevere).

https://unarchive.it/festival/


Un cineasta delle riserve - Gianni Celati e il cinema

Alternando documenti inediti e testimonianze di amici e collaboratori, ricostruzioni storiche e puntuali analisi dei singoli film, Gabriele Gimmelli ripercorre il rapporto fra Celati e il cinema: la genesi delle opere, i progetti non realizzati, le collaborazioni artistiche e umane con Carlo Gajani, Luigi Ghirri, Giuliano Scabia, Alberto Sironi.

Sullo sfondo, costante, la scommessa di una letteratura in grado di superare se stessa, capace di trasformarsi in voce, gesto o immagine. La sfida coraggiosa di uno dei maggiori e al tempo stesso inafferrabili narratori italiani d’oggi.

https://www.quodlibet.it/libro/9788822906113


È reale? Guida empatica del cinedocumentarista

È uscito per Artdigiland il nuovo libro di Gianfranco Pannone, È reale? Guida empatica del cinedocumentarista. Forte di un’esperienza trentennale e attento ai giovani aspiranti filmmakers, Pannone ci conduce in un originale e divertito percorso nell’appassionante lavoro del “cinedocumentarista”, convinto che lo sguardo documentario sia legato non solo ai contenuti, come impone una vulgata lunga a morire, ma soprattutto al linguaggio delle immagini e al sapiente utilizzo creativo che se ne può fare. Il suo pensiero parte da un assunto: è reale non solo e non tanto quello che vediamo, ma quello che sappiamo e vogliamo vedere; e richiama così chi filma, chi è filmato e chi vede alla consapevolezza e ad una comune responsabilità etica. Fino a invocare un’ecologia delle immagini.

https://www.artdigiland.com


Patrizia Vicinelli - in transito

A trent’anni dalla scomparsa di Patrizia Vicinelli, la “Patti Smith della nostra poesia” secondo la felice definizione di Niva Lorenzini, Home Movies dedica un mese di eventi al lavoro della “poeta”. Patrizia Vicinelli - In transito è il nome dell’ambizioso progetto dedicato alla performer, artista e filmmaker sperimentale bolognese, tra le voci più rivoluzionarie nella poesia del secondo Novecento italiano.

Continua in Notizie.

Critica doc

di Dante Albanesi

Marx può aspettare

di Marco Bellocchio (Italia, 2021, 100’)

Il cinema di Bellocchio è un infinito ritratto di famiglia, un susseguirsi di pranzi e cene, nascite, matrimoni e funerali, litigi e rivelazioni tra quattro mura in penombra. Personaggi che, prima di ogni altra cosa, sono fratelli, genitori e figli: Marx può aspettare è l’ultima pagina di questo album in progress. Un nucleo numeroso dell’alta borghesia emiliana, padre avvocato e madre rigidamente cattolica. Malato di mente, il fratello maggiore Paolo muore giovane; Marco e Piergiorgio scelgono il cinema e la letteratura, Alberto diventa sindacalista, le sorelle Letizia (sordomuta) e Maria Luisa restano legate alla tradizione cristiana. (...)

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

Joris Ivens a Roma: una sua lezione diventata un documentario

Il protagonista di questa puntata è Joris Ivens. Il lettore o lettrice che non conosca il nome di questo maestro della storia del cinema documentario può averne una introduttoria informazione cliccando qui per leggere la puntata n. 6 intitolata Joris Ivens, cittadino del mondo, anche senza passaporto, messa in rete nel 2013. Se poi volesse approfondire la conoscenza di questo straordinario cineasta può consultare il mio libro Joris Ivens - Cinema e utopia, 2002, Roma, Bulzoni editore. (...)

Corrispondenze

di Mario Brenta

Autori, critici e critici-autori

QueQQueQueQuesta mia riflessione nasce da un incontro avvenuto qualche anno fa a Firenze dove, nell’ambito della rassegna cinematografica France Cinéma, era stata organizzata una tavola rotonda intitolata un po’ polemicamente “autori vs critici”, perché faceva non solo una divisione di campo, ma creava già in partenza un’opposizione. In quell’occasione ci siamo ritrovati autori e critici, francesi e italiani, e abbiamo discusso sul tema, però assumendo dei ruoli un po’ insoliti: ad esempio noi autori dovevamo invertire la nostra parte, fare i “critici dei critici”. (...)

Auguri a Virgilio!

A fine novembre Virgilio Tosi, regista e ricercatore scientifico, ha compiuto i 96 anni: tanti auguri e un grande abbraccio dalla redazione del portale sul cinema documentario.

Potete leggere qui tutti gli articoli scritti da Tosi per il nostro sito.


I premi del TorinoFilmFestival

Si è conclusa la 39ma edizione del TorinoFilmFestival. La giuria di TFFDoc / Internazionale.doc, ha assegnato il premio per il Miglior Film a 918 GAU di Arantza Santesteban Perez (Spagna). La giuria ha assegnato il premio speciale della giuria a Another Brick On The Wall di Nan Zhang (Cina). La giuria di TFFDoc / Italiana.doc ha assegnato il premio per il Miglior Film a Rue Garibaldi di Federico Francioni. Il premio speciale della giuria è andato a Commedia all’italiana di Fabrizio Bellomo. in Notizie tutte le motivazioni dei premi.


Mostra fotografica del documentarista Hermann

Festeggiare gli ottant’anni in piena forma e potersi offrire la prima mostra fotografica personale. È quanto accade al cineasta svizzero ticinese Villi Hermann che presenta una selezione di scatti in bianco e nero realizzati tra il 1970 e il 2010 alla Casa Rotonda di Casserio. La mostra resterà aperta fino al 24 aprile 2022.

https://archiviodonetta.ch/villi-hermann


Massafra, 16-19 dicembre

Vicoli Corti - Cinema di periferia

 

Il festival ideato e prodotto dall'associazione Il Serraglio, con la direzione artistica di Vincenzo Madaro e la consulenza cinematografica di Massimo Causo e Davide Di Giorgio, si svolgerà per la prima volta in sala, al Cineteatro Spadaro di Massafra dal 16 al 19 dicembre. Il Cineteatro Spadaro, attivo dal 1914, è tra i più antichi d’Italia. https://www.vicolicorti.it


Tutti i premi di Filmmaker

Si è concluso il festival milanese Filmmaker. Nel concorso internazionale il Premio Filmmaker va a A River Runs, Turns, Erases, Replaces di Shengze Zhu, mentre il Premio della giuria è stato assegnato a Retour a Reims di Jean-Gabriel Périot. https://www.filmmakerfest.com/News


La figura pionieristica di Esfir Shub

La tesi (di Agata Iacopozzi, professore relatore Marco Cucco) è incentrata sullo studio dell’opera di Esfir Shub, montatrice, sceneggiatrice e regista di documentari attiva principalmente sul territorio sovietico nel corso degli anni ’20 del ‘900. Contemporanea di personalità di spicco quali Dziga Vertov e Sergej Ejzenštejn, Shub ha goduto di minor fortuna rispetto ai colleghi. Il progetto nasce proprio da un sentimento di curiosità personale nei confronti di una figura dimenticata e sottovalutata, che compare soltanto sporadicamente all’interno dei manuali di storia del cinema.

La scheda completa di questa nuova tesi la trovate nel nostro databse delle tesi di laurea.


Nicola - Cozze, Kebab e Coca Cola in sala

Il film Nicola - Cozze, Kebab e Coca Cola di Antonio Palumbo è un viaggio avventuroso sulle orme del mito di San Nicola, il santo più pop che ci sia, dai vicoli di Bari Vecchia agli Stati Uniti, dove è per tutti Santa Claus, passando per Turchia, Belgio, Olanda, Francia e Russia, tra religiosità e tradizioni popolari, riti pagani e celebrazioni, pop culture e consumismo, Sinterklaas e Babbo Natale. Il film sarà in sala il 6, 7 e 8 dicembre a Bari. Anteprima il 5 dicembre alle 20.45 al Multicinema Galleria. Un assaggio barese prima di intraprendere un lungo viaggio nelle sale italiane e non solo (il programma delle uscite è in costante aggiornamento: info sulle pagine social del film, facebook e instagram.


   

Copyright © 2000-2021  ildocumentario.it