Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

  Anno XXI, 1 dicembre 2019 - 8 gennaio 2020

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
Buongiorno Taranto di Paolo Pisanelli
La Repubblica delle trombe di Stefano Missio e Alessandro Gori
Le traversiadi di Maurizio Panseri e Alberto Valtellina
Non è sogno di Giovanni Cioni
Storie d'Africa di Piero Cannizzaro
Vivere, che rischio di Michele Mellara e Alessandro Rossi
 Scadenze
5 dicembre

TIDF, Taiwan International Documentary Festival

DocsBarcelona

6 dicembre

Chicago Underground Film Festival

8 dicembre

European Independent Film Festival (ÉCU)

12 dicembre

It's All True

13 dicembre

Australian International Documentary Conference

FIFF - Festival International de Films de Fribourg

15 dicembre

Göttingen International Ethnographic Film Festival

19 dicembre

Berlinale

20 dicembre

International Documentary Film Festival Munich

Buenos Aires Festival Internacional de Cine Independiente (BAFICI)

International Istanbul Film Festival

31 dicembre

IndieLisboa

3 gennaio 2020

Visions du Réel

6 gennaio 2020

Sguardi Altrove - Rassegna di film a regia femminile

10 gennaio 2020

Hot Docs Canadian International Documentary Festival

Hot Docs Forum

12 gennaio 2020

DOXA Documentary Film Festival

20 gennaio 2020

CineDoc Tbilisi

31 gennaio 2020

Atlanta Underground Film Festival

10 febbraio 2020

Videoex


Torino, 30 novembre

I premi doc al XXXVII TFF

 

Si è conclusa la 37a edizione del Torino Film Festival. Il premio Miglior film per Internazionale.doc è andato a: 143 rue du desert di Hassen Ferhani (Algeria/Francia/Qatar) Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc a Khamsin di Grégoire Couvert e Grégoire Orio (Francia). Per Italiana.doc, il premio Miglior film è andato a Fuori tutto di Gianluca Matarrese, Premio Speciale della giuria per Italiana.doc a L’apprendistato di Davide Maldi. Il 38°Torino Film Festival si svolgerà dal 20 al 28 novembre 2020.

http://www.torinofilmfestival.org

Bologna, 6 dicembre

AA XII | Memoryscapes

Memoryscapes è la prima piattaforma italiana dedicata al cinema privato che permetterà l’accesso agli archivi di Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia. Un punto di vista originale sulla storia del Novecento non solo per studiosi e ricercatori, ma anche per cineasti e cinefili. Alla presentazione ufficiale della prima piattaforma digitale italiana dedicata al cinema privato, prevista a Bologna alle ore 18.30 presso l'Istituto Storico Parri, via Sant'Isaia 18, sono previsti gli interventi di Giacomo Manzoli (Presidente Istituto Storico Parri) e Paolo Simoni (Home Movies) e la proiezione di In viaggio con Checco. I ricordi in 8mm di Francesco Berti Arnoaldi Veli. Con Giuliano e Ugo, figli dell'avvocato partigiano Francesco Berti Arnoaldi Veli, figura di riferimento dell’Italia democratica di ieri, oggi e domani e anche appassionato scrittore, fotografo e cineamatore.


Les Ecrans Documentaires

All'Espace Jean Vilar di Arcueil alle porte di Parigi si è svolto a metà novembre il festival Les Ecrans Documentaires, con un focus dedicato a Jean-Gabriel Périot e una finestra sul G.R.E.C. che da 50 anni sostiene il cinema sperimentale in Francia. Il Premio Écrans Documentaires 2019 è andato al film documentario di Silva Khnkanosian "Nothing To Be Afraid". Il Premio Perspective du Moulin d’Andé – Ceci 2019 a Les Herbes Folles di Dounia Wolteche-Bovet. Il Prix des Lycéens è stato assegnato a Hitch, une histoire iranienne di Chowra Makaremi. http://lesecransdocumentaires.org/


Forlì, 6 - 8 dicembre

"Meet the docs Forlì", torna il festival di documentari

Tre giorni di proiezioni dal 6 all'8 dicembre alla Fabbrica delle Candele con proiezioni mattutine dedicate alle scuole e pomeridiane e serali aperte gratuitamente a tutti. La pagina Fb del festivl è www.facebook.com/meetthedocs. Continua a leggere l'articolo sul Resto del Carlino.

https://www.ilrestodelcarlino.it


Omaggio a Jonas Mekas a Bologna

Con l’omaggio  a  Jonas  Mekas, artista  visionario  e  padrino  del  New American Cinema, si apre il prossimo 25 ottobre la XII edizione di Archivio Aperto, la manifestazione annuale che Archivio Home Moviesdedica ogni anno alla riscoperta del patrimonio cinematografico privato, dal film di famiglia al film sperimentale e d’artista. Poeta e filmmaker di origine lituana trapiantato a New York, cantore dell’home movie come forma d’arte, Mekas ci ha lasciati il 23 gennaio di quest’anno dopo una lunga vita dedicata al cinema indipendente e d’avanguardia. Archivio Aperto lo celebra scegliendo un punto di vista inedito, che affonda nelle radici del suo sguardo di emigrato.I had nowhere to go -omaggio a Jonas Mekasè il programma di Archivio Aperto che indaga lo spazio creativo tra scrittura privata e pratica filmica, attingendo all’omonimo diario dell’artista -I had nowhere to go -come esperienza poetica centrale da cui molte delle sue immagini scaturiscono: le memorie della vita nei campi di lavoro nazistae nei “Displaced Person Camp” -campi profughi allestiti dagli Alleati alla fine della guerra -si uniscono a quelle dei primi anni newyorkesi, quando Mekas acquista la sua prima cinepresa Bolex 16mm e inizia a filmare mentre continua a lavorare in fabbrica per vivere: “se potevo filmare un minuto, filmavo un minuto. Sepotevo filmare dieci secondi, filmavo dieci secondi. Giravo quel che potevo, per disperazione”.

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

Quando incontrai Akihito, futuro imperatore del Giappone

Nella primavera di quest'anno 2019, c'è stato un periodo in cui i giornali e le TV hanno parlato molto di Giappone. Per la prima volta, credo, nella storia di questo millenario impero, un imperatore si è dimesso, lasciando il trono al figlio. Tradizionalmente, il principe ereditario diventava imperatore solo dopo la morte del padre.

Ecco perché la notizia mi ha colpito al punto di decidermi a dedicargli una puntata di questa rubrica, che si occupa di cinema documentario e dintorni. (...)

Critica doc

di Dante Albanesi

Antropocene - L'epoca umana

di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencier (Canada, 2018, 87’)

Strane corone ovali bianchissime, sormontate da gigantesche spirali rosse e gialle. Il 30 aprile 2016, nel Parco Nazionale di Nairobi (Kenya), tonnellate di zanne d’elefante e corna di rinoceronte bruciano per centinaia di ore. Beni sequestrati ai contrabbandieri vengono così negati all’ideologia del profitto e perduti per sempre: un gesto politico in forma di rito sacrificale, che sconfina in ammaliante performance artistica. (...)

Corrispondenze

di Mario Brenta

 Autori, critici e critici-autori

QQuesta mia riflessione nasce da un incontro avvenuto qualche anno fa a Firenze dove, nell’ambito della rassegna cinematografica France Cinéma, era stata organizzata una tavola rotonda intitolata un po’ polemicamente “autori vs critici”, perché faceva non solo una divisione di campo, ma creava già in partenza un’opposizione. In quell’occasione ci siamo ritrovati autori e critici, francesi e italiani, e abbiamo discusso sul tema, però assumendo dei ruoli un po’ insoliti: ad esempio noi autori dovevamo invertire la nostra parte, fare i “critici dei critici”. (...)

Premio Giulio Questi

Il 4 dicembre a Roma presso la Casa del cinema alle ore 19 si svolge il Premio Giulio Questi 2019

L’ingresso è gratuito. Qui il video con un testimone d’eccezione:

https://www.facebook.com/


Concorso Roberto Gavioli

I premiati della dodicesima edizione del Concorso Roberto Gavioli, premio per cinedocumentari dedicati al mondo del lavoro e dell'industria, sono i seguenti documentari: Premio Principale, The Remnants di Paolo Barberi e Riccardo Russo. La Menzione speciale va a Almost Nothing - Cern Experimental City di Anna De Manicor. Il Premio Farco Group - per la sicurezza sul lavoro è stato assegnato a Fashion Victims di Alessandro Brasile e Chiara Ka'Hue Cattaneo.


I premi del "Milano Mountain Film Festival"

L’Ottava Edizione del Milano Mountain Film Festival ha visto premiare il film Donnafugata di Manrico Dell'Agnola. La Menzione Speciale è andata a "Mbuzi dume" di Claudio Von Planta. Maggiori informazioni sul sito ufficiale del festival: http://www.montagnaitalia.com


Vivere, che rischio

"Vivere, che rischio", il film documentario scritto e diretto da Michele Mellara e Alessandro Rossi e che ricostruisce la vita dell’oncologo bolognese Cesare Maltoni, fondatore dell’Istituto Ramazzini e ricercatore di fama mondiale, è arrivato finalmente nelle sale cinematografiche. Grazie a testimonianze uniche e repertori inediti il documentario  ripercorre la carriera di un uomo brillante e determinato, che non ha mai esitato a battersi per quello in cui credeva, salvando così tantissime vite e rischiando la propria. Clicca qui per vedere la programmazione in tutta Italia.

   

Copyright © 2000-2020  ildocumentario.it