Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

  Anno XXI, 12 luglio - 31 agosto 2020

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
Le traversiadi, cinque viaggi (più uno) con gli sci al limite delle Orobie di Maurizio Panseri e Alberto Valtellina
 Scadenze
12 luglio

Internationale Kurzfilmtage Winterthur

15 luglio

International Documentary and Short Film Festival

20 luglio

SalinaDocFest

24 luglio

In-Edit - Barcelona International Music Documentary Film Festival

Foggia Film Festival

30 luglio

R.I.F.F. Rome Independent Film Festival

1 agosto

IDFA - International Documentary Film Festival Amsterdam

DOK Leipzig

Ghent Film Festival

3 agosto

Festival dei Popoli

Festival des Libertés

15 agosto

Sundance Film Festival

RAI - International Festival of Ethnographic Film

24 agosto

Rotterdam International Film Festival

31 agosto

Myart Film festival

1 settembre

CPH:DOX - Copenhagen International Documentary Film Festival

One World - Human Rights Documentary Film Festival

4 settembre

Torino Film Festival

10 settembre

Videomed

1 ottobre

Festival International du Film des Droits de l'Homme


Fotografie e cinema negli archivi

Alle fotografie, scattate da Riccardo Campanelli, allievo di H. Cartier-Bresson, durante i sopralluoghi in Sardegna, nella Baronia, per i set cinematografici del film di Ansano Giannarelli, Sierra Maestra, del 1969. All’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (Aamod) è iniziato il riordino delle carte di questo film. Quando si conservano le carte di una società di produzione cinematografica, in questo caso della Reiac film, ogni film sedimenta un vero e proprio specifico archivio. Per Sierra Maestra si tratta di circa 3 mt. lineari di documenti (escludendo gli elementi filmici, con i loro supporti, e le fotografie).

https://www.aamod.it/2020/06/2


Anteprima italiana "Due scatole dimenticate" di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli

Il documentario “racconta di una guerra, della memoria che svanisce, di una sfida contro il tempo che passa” ed è stato realizzato da una delle più importanti autrici di documentari, a 92 anni, a quattro mani con un autore barricadero di oggi. È la storia di un film sul Vietnam che non si è mai fatto, di un paio di scatole piene di foto di quel paese in guerra ritrovate in soffitta, come in un romanzo, di una regista combattente e resistente come le contadine vietnamite che negli anni ‘60 imbracciarono il fucile contro il più potente esercito del mondo. Immagini strepitose, montaggio sorprendente: anteprima italiana, dopo quella mondiale al Festival di Rotterdam qualche giorno fa a Roma a Extra Doc Festival.

Leggi qui l’articolo di Giuseppe Arnesano su Artribune

https://www.artribune.com/


1789 e il Théâtre du Soleil

Tutti i film realizzati dal Théâtre du Soleil sono visibili in chiaro per le prossime settimane, nell'ambito dell'azione chiamata #Culturecheznous. In questo contesto è possibile vedere il documentario di Stefano Missio 1789 - 40 anni dopo, film che accompagna il restauro del film di Ariane Mnouchkine e che racconta la mitica creazione teatrale.

Guarda qui il film completo: https://vimeo.com/413929254


A Bergamo il Food Film Fest

Food Film Fest è pronto a dare il via a una nuova edizione ricca di contenuti. Numerosi gli appuntamenti previsti da giovedì 20 a lunedì 24 agosto all’interno del Food Film Fest village e una nuova importante collaborazione a fare da filo conduttore delle serate, quella con il World Food Program la principale organizzazione umanitaria e agenzia delle Nazioni Unite impegnata a salvare e cambiare le vite, fornendo assistenza alimentare nelle emergenze e lavorando con le comunità per migliorarne la nutrizione e costruirne la resilienza che da quest’anno sarà accanto a Food Film Fest per investigare, approfondire e promuovere le tematiche raccolte all’interno dell’Agenda 2030, il programma d’azione delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile del pianeta.

http://www.foodfilmfestbergamo.it


Rassegna di documentari italiani su MioCinema

MioCinema è la piattaforma MioCinema. Uno spazio digitale pensato per sostenere le sale cinematografiche in questo momento difficile e anche per il pubblico, soprattutto quello dai gusti più ricercati. E ad integrare la programmazione ci sarà una rassegna di film dedicata ai documentaristi italiani. A inaugurare questa rassegna è Il corpo della sposa – Flesh Out, diretto da Michela Occhipinti. Leggi l'articolo di Giorgia Terranova su cinematographe.it

https://www.cinematographe.it/news


Werner Herzog

Abbiamo il piacere di mostrarvi qui un'estratto dalla conversazione che Werner Herzog ha avuto con il pubblico dello Sheffield Doc Fest per presentare il suo documentario "Nomad: In the Footsteps of Bruce Chatwin".

Werner Herzog - 1/2:

https://youtu.be/1uaLIOWkSNM

Werner Herzog - 2/2:

https://youtu.be/GCH48jRibRQ

Di seguito, invece il link all'album foto di Sheffield Doc Fest:
https://tinyurl.com/SheffieldDocFest2019


Memoryscapes

Circa trentamila pellicole originali e inedite in formato ridotto (Super8, 8mm, 16mm, 9,5mm), girate tra gli anni Venti e gli anni Ottanta del Novecento: è l’impressionante patrimonio di Home Movies, il primo Archivio dedicato alle pellicole ‘fatte in casa’ dagli italiani. Questo patrimonio, interamente digitalizzato, viene ora offerto al pubblico per mezzo di una piattaforma dedicata, Memoryscapes, accessibile al link https://homemovies.it/memoryscapes/ .

Il progetto, particolarmente significativo alla luce del momento complesso che stiamo vivendo, offre l’occasione a tutti e tutte di riscoprire la ricchezza del nostro patrimonio storico e visuale.

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

Joris Ivens a Roma: una sua lezione diventata un documentario

Il protagonista di questa puntata è Joris Ivens. Il lettore o lettrice che non conosca il nome di questo maestro della storia del cinema documentario può averne una introduttoria informazione cliccando qui per leggere la puntata n. 6 intitolata Joris Ivens, cittadino del mondo, anche senza passaporto, messa in rete nel 2013. Se poi volesse approfondire la conoscenza di questo straordinario cineasta può consultare il mio libro Joris Ivens - Cinema e utopia, 2002, Roma, Bulzoni editore. (...)

Critica doc

di Dante Albanesi

Selfie

di Agostino Ferrente (Italia, 2019, 76’)

Da Il film di Mario (1999) a Intervista a mia madre (2000), fino a Le cose belle (2013), Ferrente (in coregia con Giovanni Piperno) ha sempre fatto meta-documentari, dove la macchina del set è sempre dichiarata e prioritaria, ogni personaggio è regista di se stesso e ogni inquadratura è un autoritratto da elargire a una cerchia intima di familiari e amici. (...)

Corrispondenze

di Mario Brenta

Autori, critici e critici-autori

Questa mia riflessione nasce da un incontro avvenuto qualche anno fa a Firenze dove, nell’ambito della rassegna cinematografica France Cinéma, era stata organizzata una tavola rotonda intitolata un po’ polemicamente “autori vs critici”, perché faceva non solo una divisione di campo, ma creava già in partenza un’opposizione. In quell’occasione ci siamo ritrovati autori e critici, francesi e italiani, e abbiamo discusso sul tema, però assumendo dei ruoli un po’ insoliti: ad esempio noi autori dovevamo invertire la nostra parte, fare i “critici dei critici”. (...)

"Occidente" di Corso Salani

Malvina è una giovane rumena reduce dalla rivoluzione del 1989. Trapiantata in Occidente, lavora come cameriera e consuma la propria anima in rapporti occasionali e anonimi. Nella stessa cittadina vive Alberto, professore fuori sede che si innamora di lei ma non trova il coraggio nemmeno di sfiorarla. A questa storia di sradicamento, di perdita d’identità e dell’incontro mancato di due solitudini fa da sfondo Aviano, trasformata dalla massiccia presenza di militari statunitensi in un non-luogo che non è America ma neanche più Italia. Nel decimo anniversario dalla morte di Corso Salani, il 16 giugno 2010, ricordiamo il suo cinema personale, coraggiosamente indipendente.

Guarda qui il film completo: https://vimeo.com


Workshop online con Marco Bechis

Un seminario di otto ore, anzi un workshop teorico pratico, a fine luglio su zoom. Non è gratuito ma costa pochissimo, e se siete filmmaker, attori o sceneggiatori non ve lo dovete perdere. Per info e iscrizioni si può scrivere a: scrivereunagrandestoria@gmail.com


SalinaDocFest 14

Dall’isola verde della capitale all’isola verde delle Eolie, il Festival del documentario narrativo rilancia e raddoppia. Annunciata la giuria ufficiale del Concorso internazionale: Jasmine Trinca, Richard Copans e Catherine Bizern. In apertura Faith di Valentina Zucco Pedicini e La nostra strada di Piero Li Donni. Continua a leggere sul sito del Festival.

http://www.salinadocfest.it


Bagnini e Bagnanti

Segnaliamo la recensione di Francesco Del Grosso su cinematographe.it del del documentario di Fabio Paleari, presentato al Biografilm e attualmente visibile su Prime Video.


Inventa un Film Lenola 2020

ll festival si svolgerà dal 5 al 9 agosto dalle 21.00 all'Anfiteatro Comunale Marino De Filippis di Lenola (LT). Il vincitore della sezione Minidoc verrà proiettato e premiato tra il 5 e il 9 agosto. Tutti i lavori di questa sezone verranno proiettati ad ottobre 2020, nella giornata dedicata alla sezione Scuole del festival.

http://www.inventaunfilm.it/


300 titoli gratuiti online all’IDFA

L'International Documentary Filmfestival Amsterdam (IDFA) , uno dei più importanti festival al mondo di cinema documentario, in questo periodo di confinamento mette in linea gratuitamente più di 300 film della sua prestigiosa collezione.

https://www.idfa.nl/en/


Il catalogo filmico della CinetecaMilano è ora in streaming

Un’opportunità esclusiva per esplorare il cinema del passato, scoprire tesori sconosciuti e rivivere grandi capolavori della storia della settima arte.

Registrati gratuitamente su:

https://www.cinetecamilano.it

   

Copyright © 2000-2020  ildocumentario.it