Fondato e diretto da Stefano Missio e Francesco Gottardo

  EN  |  ES  |  FR  |  RU 

Anno XX, 1 dicembre 2018 - 18 gennaio 2019

Home Page | Notizie | Festival | Proiezioni | Set | Tecnica | Pubblicazioni | Formazione | Video | Archivio

 Iscriviti alla mailing list

 Nome/Nick

 Cognome

 Professione

 E-mail*

* obbligatorio

 Proiezioni
PIIGS di Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre
La finestra sul porcile di Salvo Manzone
I Ceri di Gubbio di Fredo Valla
Terceiro Andar di Luciana Fina
Anatomia del Miracolo di Alessandra Celesia
 Scadenze
1 dicembre

CPH:DOX - Copenhagen International Documentary Film Festival

Bergamo Film Meeting

Filmfest Dresden

3 dicembre

Chicago Underground Film Festival

10 dicembre

Biografilm Festival

11 dicembre

DOXA Documentary Film Festival

12 dicembre

Australian International Documentary Conference

14 dicembre

International Documentary Film Festival Munich

15 dicembre

Yamagata International Documentary Film Festival

Garrett Scott Documentary Development Grant

Göttingen International Ethnographic Film Festival

16 dicembre

European Independent Film Festival (ÉCU)

21 dicembre

Visions du Réel

Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

30 dicembre

JIFF - Jaipur International Film Festival

31 dicembre

IndieLisboa

4 gennaio 2019

Documenta Madrid

7 gennaio 2019

Hot Docs Canadian International Documentary Festival

Linz Film Festival

10 gennaio 2019

Mediawave - International Film and Music Festival

Trento Film Festival

Ekotopfilm – Envirorfilm

11 gennaio 2019

Settimana del Cinema Mediterraneo di Lunel

18 gennaio 2019

DocAviv

19 gennaio 2019

Festival international du film documentaire sur la ruralité


Sebastiano d'Ayala Valva vince all’IDFA e a Torino

Giacinto Scelsi, il primo moto dell'immobile, documentario di Sebastiano d'Ayala Valva, si aggiudica ad Amsterdam il Premio nella sezione Best First Appearance, mentre al Torino Film Festival si aggiudica il Premio Speciale della giuria nella sezione Italiana.doc.


Torino Film Festival – TFFdoc

La Giuria di Internazionale.doc ha assegnato i seguenti premi: Miglior documentario a Homo Botanicus di Guillermo Quintero (Colombia/Francia) con la seguente motivazione: "Per la necessaria posizione di ascolto nei confronti di un mondo considerato inferiore dalla civiltà capitalistica.  Mentre vogliamo essere dei vegetali!". Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc a Unas pregunas di Kristina Konrad (Germania/Uruguay) con la seguente motivazione: "Attraverso i resti di una dolorosa vita pubblica pone un interrogativo sulla testimonianza, forse non possibile anche nell' interminabile flusso televisivo".

La Giuria di Italiana.doc ha assegnato i seguenti premi: Miglior documentario a In questo mondo di Anna Kauber con la seguente motivazione: "Un film immersivo che rende le immagini corporee e ci contagia con i segni di un rapporto vivo e appassionato al mondo". Premio Speciale della giuria per Italiana.doc a Il primo moto dell'immobile di Sebastiano d’Ayala Valva con la seguente motivazione: "Un film dall’equilibrio solido e curato che si fa ponte verso la ricerca sonora di un artista. Con la tenerezza di chi affronta la morte nella sua stessa famiglia". Menzione speciale della giuria Italiana.doc a Il gigante pidocchio di Paolo Santangelo con la seguente motivazione: "Un film che ci spinge oltre il film stesso con una messinscena grottesca e performativa che, seppur imperfetta, permette di accogliere lo slancio vitale e disperato del protagonista".

http://www.torinofilmfest.org


Parigi, 6 dicembre

A Parigi incontri sul documentario italiano

A Parigi all’Istituto italiano di cultura si conclude il ciclo "Fragments d’Italie" con la proiezione del documentario di Fredo Valla I Ceri di Gubbio. Presenti all’ incontro Stefano Missio de Ildocumentariot.it, Goffredo Fofi, scrittore e critico cinematografico, originario di Gubbio, e l'antropologo Piergiorgio Giacchè. "Fragments d’Italie", manifestazione cinematografica dell’Istituto italiano di cultura di Parigi incentrata sul cinema documentario italiano contemporaneo, è iniziata il 18 settembre 2018 con cinque appuntamenti con gli autori più una tavola rotonda.

https://iicparigi.esteri.it/


Lecce, 21gennaio - 15 marzo 2019

Docroom

C’è tempo sino al 22 dicembre per iscriversi a Docroom, un percorso di specializzazione in tecniche e poetiche del cinema documentario organizzato da Muud Film, con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura e con il supporto logistico di Apulia Film Commission. Aperto a un massimo di dieci allievi under 35 residenti in Italia, Docroom si rivolge a videomaker, registi e autori interessati a intraprendere un percorso formativo/artistico - interamente gratuito - che si terrà dal 21 gennaio al 15 marzo al Cineporto di Lecce. Il programma didattico avrà la durata complessiva di 240 ore e si articolerà in otto masterclass (21/25 gennaio - 28 gennaio/1 febbraio - 11/15 e 18/22 febbraio) condotte da registi ed esponenti di rilievo del documentario italiano e internazionale e un workshop (dal 4 al 15 marzo) durante il quale gli allievi lavoreranno alla realizzazione di cinque documentari brevi che confluiranno in un unico film collettivo che sarà presentato ufficialmente durante l’evento conclusivo di Docroom.

https://www.muudfilm.com/docroom


Ferrara, 26 - 27 gennaio 2019

Festival Nazionale Ferrara Film Corto

 

La Ferrara Film Commission organizza, con il patrocinio del Comune di Ferrara e Ascom Ferrara, la 2^ edizione del Festival Nazionale Ferrara Film Corto che si svolgerà nella Città Estense il 26 e 27 gennaio 2019. La durata massima per i cortometraggi sarà di 20 minuti e saranno accettate solo opere realizzate a partire dal 2017, al massimo 2 per autore. Sono ammessi cortometraggi di fiction, animazione, documentari, docufilm, videoclip (musicali e pubblicitari). Sono previsti tre premi: miglior cortometraggio, miglior sceneggiatura e miglior videoclip; e due riconoscimenti: targa Ascom Ferrara per il/la miglior attore/attrice e targa Comune di Ferrara per il miglior documentario. Saranno assegnati premi in denaro. Le opere dovranno pervenire entro e non oltre giovedì 20 dicembre all’indirizzo corto@ferrarafilmcommission.it

Per informazioni visitate il sito di Ferrara Film Commission.

http://www.ferrarafilmcommission.it


Roma, 9 - 10 febbraio 2019

Uno Sguardo Raro

Scade il 30 novembre 2018 il bando di concorso per il festival “Uno Sguardo Raro”, il Festival di cinema internazionale sul tema delle malattie rare, nato per raccontare cosa significa vivere in modo diverso e stimolare registri di comunicazione innovativi e ad alto impatto emotivo per narrare questa comunità. L’obiettivo di “Uno Sguardo Raro” è avvicinare il pubblico a storie che possono regalare emozioni travolgenti e una nuova visione del diverso. L’appuntamento con il Festival è a Roma, presso la Casa del Cinema il 9 e 10 febbraio 2019, a ingresso gratuito. Il bando, a iscrizione gratuita, è aperto a professionisti e non professionisti per cortometraggi, film d'animazione e documentari di massimo 20 minuti. Uno degli obiettivi più importanti della prossima edizione del Festival è quello di coinvolgere sempre più giovani filmaker nel Festival perché il cinema del prossimo futuro non dimentichi il tema delle malattie rare, ma che lo racconti al pubblico con il proprio lavoro arrivando anche a stimolare una maggiore inclusione sociale per questa comunità.

La rubrica di Virgilio

di Virgilio Tosi

"Inchiesta alimentare a Rofrano" - 1954

Il paese di Rofrano, nel Cilento, provincia di Salerno, dista circa 50 km in linea d'aria dall' antica città della Magna Grecia, Paestum, famosa per i suoi templi e per il suo importante museo archeologico. Si trova all'interno del Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diana che fa parte del patrimonio dell'UNESCO. Il nome di Rofrano nasce dalla traduzione dal dialetto cilentino di U Franu. (...).

Corrispondenze

di Mario Brenta

 Autori, critici e critici-autori

Questa mia riflessione nasce da un incontro avvenuto qualche anno fa a Firenze dove, nell’ambito della rassegna cinematografica France Cinéma, era stata organizzata una tavola rotonda intitolata un po’ polemicamente “autori vs critici”, perché faceva non solo una divisione di campo, ma creava già in partenza un’opposizione. In quell’occasione ci siamo ritrovati autori e critici, francesi e italiani, e abbiamo discusso sul tema, però assumendo dei ruoli un po’ insoliti: ad esempio noi autori dovevamo invertire la nostra parte, fare i “critici dei critici”. (...)

Critica doc

di Dante Albanesi

Chaco

di Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini (Italia/Argentina/Svizzera, 2017, 106’)

Il cubo, la retta, il piano infinito: nella sua rigorosa composizione di figure astratte, il documentario di Incalcaterra somiglia a un film di fantascienza. Il cubo è l’immenso attico spoglio e cadente da cui il regista, armato di computer, litri di mate e nuvole di sigaretta, dialoga col mondo senza mai comprenderlo appieno (...)

Il Premio Roberto Gavioli ad Anna Kauber

Anna Kauber vince, oltre a Torino, anche il Premio Roberto Gavioli 2018 per la migliore pellicola italiana sul lavoro: una storia intima sul legame tra uomo e natura. La Giuria, presieduta dal critico cinematografico Gian Piero Brunetta, assegna a In questo mondo, della regista Anna Kauber, il primo premio della XI edizione del Concorso nazionale Roberto Gavioli per documentari sul mondo dell'industria e del lavoro. Racconto corale della vita di donne pastore, In questo mondo è il felice risultato di un viaggio di più di due anni e di cento interviste rivolte a donne di età compresa tra i 20 e i 102 anni nelle terre alte dell'intera dorsale alpina-appenninica. L'opera rappresenta una con-ricerca itinerante, sulle specificità di genere in una professione tipicamente maschile, condotta dall'autrice con passione e partecipazione a fianco delle protagoniste, invitate di volta in volta a condividere storie, memorie, giornate al pascolo, momenti di cura degli animali. Un piccolo universo dove ogni singolo gesto implica l’amore per il proprio lavoro e la maestosità dei paesaggi d'alta quota. Il riconoscimento ad Anna Kauber, regista, scrittrice e paesaggista, va all'originalità di questa ricerca, la sua ampiezza e volontà di offrire un quadro ricco, differenziato e coeso e alla forte carica di empatia che i racconti trasmettono allo spettatore. Tutte le opere pervenute andranno ad arricchire l’archivio del Museo dell’Industria e del Lavoro, comprendente già oltre 300 pellicole sul lavoro contemporaneo, in vista della realizzazione della nuova sede centrale del museo nell’ex fabbrica Tempini di Brescia.


Bellaria (RN), 27 - 30 dicembre

Bellaria Film Festival

La 36° edizione di Bellaria Film Festival dedicato al cinema documentario indipendente e quest'anno all'art. IX della Costituzione Italiana, si svolgerà dal 27 al 30 dicembre. Due i concorsi principali, uno per documentari di durata non superiore a 90 minuti e di qualsiasi formato (Bei Doc), uno per documentari di durata non superiore a 90 minuti e di qualsiasi formato di autori under30 (Bei Young Doc).

http://www.bellariafilmfestival.org/it/


Quartiere Pablo

Il dvd del film «Quartiere Pablo» del regista Pietro Medioli è in vendita in questi giorni in edicola con la Gazzetta di Parma. Il film racconta di un quartiere di Parma, ricco di storia e di personaggi. Un documento da conservare, grazie ai preziosi contributi di chi nel Pablo ci è nato, ci ha vissuto o ci ha giocato.

https://www.gazzettadiparma.it/news

Il regista Pietro Medioli e Antonio Benassi hanno presentato su Radio Parma, assieme a Sabrina Schianchi (Gazzetta di Parma), il loro film-documentario "Quartiere Pablo".

https://www.gazzettadiparma.it/video


Bologna, fino al 3 dicembre

Archivio Aperto

NO END. Dal dizionario, diversi significati: “senza fine”, come l’archivio che si presta a infinite combinazioni e riletture contemporanee; “tantissimo, moltissimo” (gergale), come la programmazione ricca e molto varia della XI edizione della rassegna di Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia, che si svolge a Bologna dal 26 ottobre al 3 dicembre. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

http://homemovies.it/archivioaperto/


“Chaco” di Incalcaterra e Quattrini vince il Festival dei Popoli

È “Chaco” (Argentina, Italia, Svizzera, 2018), il documentario realizzato da Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini che narra la battaglia solitaria di un uomo (lo stesso Incalcaterra) per proteggere una porzione della foresta paraguayana del Chaco dalla deforestazione, ad aggiudicarsi il Premio al Miglior Lungometraggio del Concorso Internazionale al 59/mo Festival dei Popoli. Continua in Notizie. Leggi qui la recensione del film di Dante Albanesi.

   

Copyright © 2000-2018  ildocumentario.it

www.reliablecounter.com
mastering dubstep